SENTIERO 5

 

Tempo di percorrenza: 4 ore

Dislivello: mt 1023

 

Partenza:

Canzanica - Fontana Giardino - Monte Canzano - Cà della Betina Monte Bronzone

 

Arrivando da Villongo sulla strada provinciale n°79, dopo la località Gazzenda e dopo aver superato il cimitero di Adrara San Martino, guardando a destra noterai il bellissimo complesso romanico di Canzanica. Superato il ponte svolta a destra e dopo 200 metri a sinistra. Parcheggia di fronte alla chiesetta e troverai il primo segnavia del sentiero n°5, proseguendo sulla strada sterrata, incontrerai alcune case dove inizia il sentiero che costeggia un piccolo ruscello. Segui i segnali gialli e, dopo circa 10 minuti, vedrai un ponte in legno. Proseguendo noterai alla tua sinistra un piccolo bacino con la sorgente d’acqua e una grotta con la Madonna: sei nella località denominata “Giardino”. Svoltando a destra, zigzagando sempre in salita, su un sentiero sostenuto da muretti a secco attraversi una piantagione di pini neri. Vai avanti sempre in salita, tra pini e piante di carpino e betulle; il sentiero poi spiana per poco, in un bellissimo bosco di castagni. Sei tra i comuni di Adrara San Martino e Viadanica: pochi metri di respiro e poi si risale ancora. Dovrai affrontare un pezzo abbastanza ripido. Segui sempre i segnali gialli e, dopo circa un’ora e mezza, vedrai un palo con i segnali. Seguili a sinistra, come indica la freccia. Dopo 500 metri sei alla “Cà della Betìna” a 778 metri di altitudine. Ammirerai i prati della zona Ducone alto con le sue cascine e il paese di Adrara San Rocco; più in alto la frazione Costa del comune di Adrara San Martino e, più su ancora, una parte dei colli di San Fermo. Il palo che vedrai ti indicherà il sentiero n° 701 che ti guida sulla vetta del Bronzone; oppure prendi a destra come indica l’altro segnale Bronzone n°5, verso la vetta. Pochi metri e ti ritrovi in un bellissimo prato (“Plagna”) con un’ altana di osservazione al cervo. Comincerai ad ammirare il paesaggio sulla pianura; seguendo i segnali alla tua sinistra, percorrerai un prato quasi pianeggiante e, in cima, troverai un capanno da caccia; oltrepassalo e prosegui per un bosco di alto fusto: castagni, faggi e ciliegi selvatici. Scorgerai il palo con i segnali. Più avanti una pozza rivalorizzata dai cacciatori per abbeverare la fauna selvatica. Vai a sinistra e il sentiero diventa roccioso. Se osservi attentamente vedrai una bella edera intrecciata e curvata a forma di arco e uno spiazzo (“ral” in dialetto bergamasco) dove i carbonai facevano il carbone. Più avanti il sentiero si fa abbastanza pianeggiante ma più roccioso, scavalcando sassi e rocce bianche; alla sinistra scorgerai i prati e le cascine di Foppe di Bronzone. Poi continuerai a salire piano piano. Alzando lo sguardo, eccoti il Bronzone e la sua cresta! Quando incrocerai alla tua destra il sentiero n ° 701, che sale da Viadanica, prosegui a sinistra sulla cresta seguendo i segnali gialli, ancora un ultimo sforzo e sarai giunto sulla vetta dove ti attende uno splendido panorama a 360 gradi.

 

 

 

GALLERY

Visualizza mappa

+

ADRARA SAN MARTINO: UN TERRITORIO DA SCOPRIRE
Scarica la Guida | Scarica la mappa completa

 

SEGUICI SU

GRUPPO SENTIERI ADRARA 24060 Adrara San Martino (Bg) Cell. 347.3008304 info@grupposentieriadrara.it All rights reserved - Copyright©2013